La bici tre ruote, il triciclo meglio! 3 ruote per 4 stagioni

miglior bici per trasporto bambini

La bici tre ruote, il triciclo meglio!

3 ruote per 4 stagioni

Se il triciclo diventa un gioco da adulti, stiamo parlando di sicuro di TAGA BIKE.

Chi?

Si tratta della bici tre ruote, o se volete triciclo, multifunzionale in grado di trasportare uno o più bambini e trasformarsi in passeggino (nel modello bici-passeggino) e portare a spasso i propri amici a quattro zampe o i propri pargoli (modello family).
La verità è che girare in bici su tre ruote e molto più divertente e sicuro che su due. Magari ci vorrà del tempo per capirlo, per rendere le nostre città più ciclabili e per abituarci all’idea di non inquinare per forza. Ma sono sicura che il cambio di marcia non sia poi così lontano.

TAGA BIKE è l’esempio di come possano coesistere insieme il concetto di trasporto 365 giorni l’anno e la maneggevolezza di guida nella nostra routine quotidiana.
Questa cargo bike evoluta e nata proprio per rispondere alle esigenze della famiglia, è la chiara dimostrazione di come la vita di una famiglia possa essere strutturata in maniera alternativa: senza auto, senza traffico, senza stress, all’aria aperta e con la possibilità di fare movimento sempre e comunque.

Sopratutto quattro stagioni su quattro.

Certo, perché TAGA BIKE è stata progettata anche per i periodi più freddi: che sia la TAGA BICI PASSEGGINO o la TAGA FAMILY BIKE, entrambe sono equipaggiate con cappotte anti vento e antipioggia.
Non solo.
Si adatta perfettamente a ogni vostro tipo di esigenza: per fare una passeggiata o la spesa, per accompagnare bimbi e i vostri amici a quattro zampe, fino a 90 kg di peso.
Tutto è permesso. Senza sentirne il peso davanti e in totale sicurezza. Questo triciclo consente di trascorre del tempo “attivo”, come lo chiamo io, insieme alla propria famiglia.

Che vuol dire?

Vuol dire che pedalando, il genitore, il nonno o chiunque altro può parlare, ridere e scherzare con il proprio bimbo. Può fermarsi a guardare il panorama, decidere all’improvviso di girare in un vicolo o di fare la scorciatoia nel parco. Il tutto senza stress da parcheggio o traffico.

Sembrano piccolezze, ma non lo sono. In questo modo il bambino gode di una vita quotidiana più rilassante e vicina ai suoi affetti, sviluppando confidenza con il mezzo a due ruote.
Se vi sembra poco…

 

 

Marsi di mammaebici.it