Perché non facciamo un giro con Taga? Qualcuno vuole unirsi a me?
(pubblicato da MOMMAS IN THE HOUSE)

Proprio l’altro giorno ho avuto l’opportunità di fare il test-drive della magnifica ed incredibile Taga. Mentre facevo la ricerca on line per trovare dei modi alternativi per andare in giro per il quartiere con i miei due bambini, mi ero imbattuta in Taga. Nel corso della ricerca mi erano comparse anche altre compagnie, ma Taga offriva più funzioni ed aveva il design migliore ( abito in una grande città dove il design è una priorità). Veramente, non so da dove cominciare per descrivere quest’ incredibile veicolo/bicicletta/passeggino/carrello/trasportatore ( le sue caratteristiche/modalità d’uso sono infinite ).

 

Innanzitutto, ero in cerca di qualcosa che potesse accomodare i miei due bambini. Mentre io sono innamorata del mio Orbit System, la richiesta principale di molti genitori che io ho visto è quell’opzione del doppio passeggino. Con Taga potete beneficiare dell’opzione del doppio seggiolino, grazie ad un seggiolino supplementare attaccabile dietro quello anteriore.

 

Delle volte, fare dei giri per il quartiere porta via molto tempo, a forza di parcheggiare la macchina, togliere i bambini dal seggiolino auto uno ad uno (grazie a Dio, ho Orbit che mi è di aiuto), metterli nei passeggini, andare nei negozi/banche/uffici postali, toglierli dai passeggini, rimetterli nei seggiolini auto e, poi, ripetere tutto daccapo ( capite quello che intendo). Non porta via solo il tempo, vi fa usare la benzina, il che non è ecologico, e sottrae molta energia. Beh, Taga vi permette di non sprecare tempo, portare i vostri bambini in giro ( un gran allenamento!) ed essere ecologici. Volete sapere se faccia tendenza? Esiste il trend dei babywearing, il trend dei passeggini fronte-mamma, e adesso, il trend della pedalata con i bambini. Non la potrei definire una tendenza, ma è, sicuramente, degna di essere considerata una tendenza (che durerà molto a lungo).

 

Quando ho raccontato ad un’amica di Taga, dopo che me ne ero ormai innamorata perdutamente, lei disse, ‘’qualcuno te la ruberà mentre stai al negozio’’. Bene, per quanto riguarda questo problema, Taga è un passo avanti. È impossibile rubarla. Potete trasformare la vostra bici in passeggino in 20 secondi ed entrare tranquillamente nel negozio, come se nulla fosse accaduto. Lo so che sembra incredibile, ma l’ho vista in persona. Così, a meno che qualcuno non provi a rubarla davanti ai miei occhi ( farò saltare la testa con un colpo di karate a chiunque ci provi ), posso essere sicura che non accadrà.

 

La bicicletta è compatibile con degli accessori interessanti, come il cestino da mercato, l’adattatore per il seggiolino auto Graco/Maxi Cosi ( ne ho ordinato uno per Orbit ), e, perfino, un carro con tettoia. Taga standard è adatta per i bambini dai 6 mesi ai 6 anni e il carro per i bambini fino ai 7 anni. Per di più, quando, a sei anni, i vostri figli diventeranno troppo grandi per Taga, potranno cominciare ad andare in bicicletta e trasportare i vostri figli piccoli (ovviamente in posti sicuri, come, per esempio, un parco). Se pensate che, con la crescita dei vostri figli, tutto finirà, sappiate che potrete continuare ad usare Taga per andare al negozio. Parlate dell’uso che potrete fare di questa ventosa!

 

Costa 1495$, ma considerati i vantaggi, si tratta di un piccolo investimento in un prodotto che durerà a lungo. Se lo usaste per un periodo di 6 anni, il vostro investimento equivarrebbe a 249,17$ all’anno ( arrotondati), 20,76$ al mese, e, 0,68$ al giorno. Quindi, come potete dedurre dal ragionamento che ho fatto, si tratta di una scelta assai ragionevole. In più, Taga è fornita di una garanzia di 2 anni, e dal momento che è stata lanciata da poco negli Stati Uniti, i suoi produttori si prenderanno, sicuramente, cura di voi.

Sono stata molto fortunata che l’amministratore delegato di Taga (dai Paesi Bassi) e il direttore generale degli Stati Uniti fossero in città per un evento. Si sono portati dietro Taga (insieme a tutti gli accessori) per mostrare al pubblico ciò per qui valeva, veramente, la pena andare pazzi. Non è giusto! È come avere un gelato davanti e non poterselo mangiare ( non per ora, per lo meno) L. Sento che si stanno, già, facendo le prenotazioni, ma i prodotti saranno disponibili verso ottobre ( perciò prenotate adesso, altrimenti, rischiate il tutto esaurito e, di conseguenza, vi toccherà effettuare  l’ordine arretrato).

 

Prima di tutto, Taga ha un aspetto sbalorditivo. Mi ha dato la sensazione di vedere la mia prima Aston Martin a Beverly Hills, quando mi ci ero trasferita per la prima volta. La sensazione di essere una bambina sull’autobus che guarda fuori dalla finestra, di vedere qualcosa di speciale, qualcosa di incredibile.

 

Siccome la bicicletta sembrava assai robusta e durevole (è realizzata in lega di alluminio), avevo pensato che fosse difficile da guidare. Mi sbagliavo. Avevo l’impressione di guidare nel cielo (probabilmente al settimo cielo), e le ruote erano cosi morbide che dovevo accertarmi che stavo pedalando per davvero. Inoltre, ha superato la prova delle colline. Abito in una zona piena di colline e Taga era andata su e giù come se le colline non ci fossero affatto. I freni erano eccezionali. Permettevano di fermarsi senza problemi e senza sobbalzare ( il cambio interno Shimano ed il sistema di frenatura avanzato). Per tenerla in modalità Stop, bisogna, semplicemente, tirare uno dei freni e premere un bottone. Taga ha anche un campanello carino che mi faceva sentire una bambina ogni volta che lo suonavo ( mi ha riportato all’infanzia).

 

Ok, come dice la regola, ogni prodotto eccezionale deve avere per forza qualche svantaggio, qualche aspetto negativo. V’è ne uno considerevole! Quando girerete con Taga per il vostro quartiere, sarete fermati in continuazione dai passanti! Perché? Le persone saranno semplicemente stupefatte da quello che vedranno passare davanti ai loro occhi. Perfino quando stavo facendo il test-drive di Taga, di fronte al Trader Joe’s locale, le persone si fermavano per guardarla. Divenne, senz’altro, l’oggetto di discussione. Quindi, se non volete prendervi una tale responsabilità, guardate dall’altra parte. Però, sono sicura che parlarne sarà tanto entusiasmante quanto guidarla.

 

E adesso, la mia prossima domanda è: Chi vuole unirsi a me per fare un giro con le nostre Taga? Perché non ci incontriamo sul lungomare per fare un giro e per giocare con i nostri bambini? Immaginate soltanto tutti quei sguardi stupiti ed intontiti. Ma ciò che più conta, sarebbe un bel modo per fare amicizia e passare del bel tempo con i nostri bambini e questa fantastica ed innovativa bici/e quant’altro (non ho voglia di ripetere tutte le funzioni che ha). Ho cosi tanta voglia di avere questa bicicletta che me la sogno la noteeeeeeeee! Allora quando la comprerò (insieme a tutti gli accessori) perché non ci vediamo?! Percepisco la propagazione della Rivoluzione Taga in tutta l’America!

Scopri il mondo divertente e innovativo di Taga Bike!