Ma come fai a far tutto? TAGA BIKE e altri strumenti indispensabili per riuscirci a prendere il meglio della giornata.

Ma come fai a far tutto? TAGA BIKE e altri strumenti indispensabili per riuscirci a prendere il meglio della giornata.

Non so voi, ma io, una mamma devota al piccolo pupetto piuttosto vivace, che lavora full time e lontana dall’aiuto dei nonni, a volte mi domando, ma anche mi domandano: “ma come fai a far tutto?!

Certo, non sono sola e posso contare sulla collaborazione del mio bravissimo marito, il quale si applica in tutto e rende possibile di conciliare con il successo a volte le cose quasi inconciliabili. Perché oggi, quando correndo molto veloce riesci di non andare indietro, e la necessità di ritagliarti degli spazi per la propria famiglia, si fa sentire sempre di più, mentre la vita delle mamme lavoratrici è piena di sensi di colpa e anche di stress.

Se poi sei una perfezionista-salutista con il senso di responsabilità elevato, finisci o in un manicomio,oppure devi sviluppare la massima organizzazione, pianificazione e servirti dei vari attrezzi e di tecnologie. Abituata alla pianificazione e al time managing grazie al mio lavoro, da sempre apprezzo i vari gadget salva tempo spazio e che mi permettono di fare più cose contemporaneamente.

Il robot pulisci pavimenti,  il mio multicooker programmabile, già mi davano un buon aiuto e mi permettevano di avere una casa pulita e il pranzo pronto, caldo e salutare al momento del ritorno a casa. Col diventare una mamma, non potevo che non scoprire la TAGA, una bici passeggino (scoprite di più) che mi permetteva di uscire di casa, anche con un neonato, facendo una passeggiata, sbrigando delle faccende, tra le quali, una spesa, delle pratiche burocratiche o degli impegni  di vario genere, e tenermi in forma. Il nostro percorso passava per una panetteria che offre una scelta del pane dalle numerose farine integrali, i contadini che vendono i propri prodotti e i vari uffici del giorno delle pratiche da sbrigare, mentre a casa, ci aspettava un bel piatto caldo “a fuoco lento” con i tempi di cottura irraggiungibili nel nostro mondo ultraveloce.

Mi sono messa subito in forma, grazie ai percorsi all’aria aperta con mio figlio e la soddisfazione di fare una cosa giusta, scaricando anche lo stress. Il piccolo cresce, e non si usa più l’ovetto, bensì un bel seggiolino imbottito, comodo e sicuro. I percorsi cambiano e comprendono delle tappe di suo interesse, come il parco giochi, o negozi di giocatoli o libri per i bambini. Ma la TAGA rimane il mio alleato insostituibile, anzi il nostro, in quanto la usa anche mio marito. Scopri di più! 

La Sicurezza-Movimento-e-Divertimento, ecco il mio segreto di “come fai a far tutto” e  di riuscire a ritagliare gli spazi in questo mondo che gira sempre più veloce!